L’insicurezza delle telecamere di sicurezza

Ohhh.. finalmente ho messo le telecamere a casa mia.. posso vedere tutto!! Anche dal lavoro!! Ci ho messo proprio poco per installarle.. ho aperto la confezione, le ho collegate al mio wireless e iniziavo già a vedere tutto il mio appartamento!! Ottimo! Sono proprio soddisfatto e finalmente mi sento più sicuro!!

Peccato che molte persone si dimentichino che cambiare le password di default di questi apparati non è un optional! E’ una questione di sicurezza…la nostra!! Sareste felici se tutti vedessero tramite le vostre telecamere il vostro giardino? La vostra camera da letto o il soggiorno? Immagino proprio di no.. eppure ci sono moltissime telecamere che sono state rese pubbliche perché i proprietari hanno “dimenticato” di cambiare la password.

Ci sono diversi siti che si occupano di questo.. mostrano tutte le telecamere pubblicate ed insicure. Tra i più famosi sicuramente troviamo insecam.org nel quale possiamo trovare veramente ogni tipo di soggetto: soggiorni, giardini, negozi, società e sistemi idrici. Ma insecam non è l’unico.. basta fare una ricerca veloce e ci si apre un mondo il cui occhio elettronico è fatto da telecamere insicure. L’italia purtroppo ha il triste primato di essere al quarto posto nel mondo con circa 1.000 telecamere insicure pubblicate.

Ma cosa possiamo fare se le nostre telecamere sono pubblicate su questi siti?

  • Prima di tutto cambiare la password di default e metterne una sicura e cambiarla spesso!
  • Assicurarci che le nostre telecamere abbiano sempre il firmware aggiornato

Inoltre, ma questo non risolve il problema all’origine, inviare una mail al sito per far rimuovere le proprie telecamere (già cambiando la password il sito non può più accedere alla telecamera) anche perché se le telecamere sono pubblicate su internet è possibile trovarle tramite le parole giuste su google (ed è proprio così che insecam aggiunge le telecamere al suo lunghissimo elenco di circa 15.000 telecamere). Inoltre Insecam cerca di risalire dall’ip alla posizione (quindi diciamo che il paese non è proprio corretto ma, se volete cercare se la vostra è presente, considerate una zona o una provincia) ed il produttore della telecamera.

Esempio di cam di insecam.org
Esempio di webcam su Insecam.org

Ma perché esistono questi siti e non vengono oscurati?

Perché tecnicamente non stanno facendo nulla di strano, non hanno hackerato nessun sistema di sicurezza, stanno semplicemente raccogliendo delle camere (trovabili su google) e pubblicate “liberamente” dal proprietario che per diversi motivi (dimenticanza, leggerezza o inesperienza..) ha pubblicato online la sua telecamera senza nessuna protezione.

Nel nostro piccolo proveremo a cercare i proprietari delle telecamere per avvisarli che sono presenti in questi siti.. forse sarà più semplice identificare le aziende perché in alcuni casi sono presenti dei loghi perché identificare il proprietario da una casa è piuttosto difficile!! 😉

Quindi se tenete alla vostra privacy attentionline.it

Summary
Article Name
L'insicurezza delle telecamere di sicurezza
Description
Una directory con tutte le telecamere prive di password del mondo
Author

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione | Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies | Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookies clikka qui

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi